E' possibile installare l'APP di "MC Immobiliare".
Installa APP
BENESSERE

Essenze di Primavera: Aromaterapia

Immagine



Con il risveglio della primavera e l’esplosione dei profumi della natura anche il nostro senso dell’olfatto si ridesta. Quante volte abbiamo sperimentato, per lo più inconsapevolmente, l’incredibile capacità degli odori di risvegliare d’improvviso un’esperienza passata, radicata in fondo alla nostra memoria, che sembrava definitivamente rimossa. Questo accade perché i nostri recettori olfattivi raggiungono un’area del cervello chiamata sistema limbico, sede delle nostre emozioni più recondite. Sfruttare queste ancestrali sensazioni che producono benessere sono alla base dell'AROMATERAPIA.


L'Aromaterapia è un ramo della fitoterapia che ricorre alle sostanze volatili e fortemente odoranti chiamate oli essenziali, distillati dalle piante per intervenire su una vastissima gamma di disturbi, fisici e spirituali: dal raffreddore all’emicrania, dall’ansia alle punture d’insetto.


ORIGINI


Immagine



Il termine “Aromaterapia” è stato coniato intorno al 1920 dal chimico francese René Maurice Gattefossé, ma le origini di tale pratica è antichissima. Da quando l’uomo ha fatto la sua comparsa sulla terra, ha sempre ricercato nella natura nutrimento sostegno e conforto, spinto da una saggezza atavica ed istintiva.


I più grandi elaboratori di essenze vegetali della storia, furono senza dubbio gli antichi Egizi, che usarono i profumi non soltanto per celebrare gli Dei, ma anche nel culto dei morti, sfruttando i poteri antisettici e antibatterici delle essenze aromatiche per l’imbalsamazione.  Con il passare dei secoli continuò sempre di più l’utilizzo delle essenze per le loro proprietà curative, anche in momenti difficili come durante le epidemie di peste, o le guerre.



A COSA SERVONO


Immagine


Gli oli essenziali sono utili alle piante stesse, infatti esplicano diverse funzioni, attraggono gli insetti impollinatori, conservano le specie di cui sono parte, conferendo un sapore spesso sgradevole alle piante, così da non essere mangiati da animali, difendono dai parassiti, proteggono da muffe, batteri e infezioni.


Gli usi degli oli essenziali per la salute dell’uomo sono molteplici:

  • Profumare e purificare gli ambienti;
  • Riequilibrare l’umore;
  • Regolare il sistema nervoso, endocrino e immunitario, infatti, tutti gli oli essenziali, anche se in diversa natura, hanno proprietà antisettiche e antibiotiche e sono in grado di sostenere le nostre difese immunitarie;
  • Riequilibrare la flora batterica, grazie al loro potere antibatterico;


Forse non tutti sanno che alcuni oli essenziali sono degli ottimi ingredienti da usare in cucina per migliorare il gusto di salse, dolci e verdure.



OLI ESSENZIALI PER GLI AMBIENTI DELLA CASA


Gli oli essenziali utilizzati per profumare i diversi ambienti della casa, riescono a creare ambienti rilassanti, romantici, avvolgenti, intimi e freschi. L’uso degli oli essenziali in casa aiuta ad eliminare i batteri e i cattivi odori, ma anche a rilassare la mente e stimolare sensazioni di benessere. Esistono diversi oli essenziali così come tante sono le piante dalle quali essi si ricavano.


Ecco alcuni consigli per creare un’oasi di benessere nella propria casa e le profumazioni più adatte per ogni stanza:



ZONA INGRESSO


Immagine


È il primo ambiente che incontriamo quando rientriamo a casa ed è anche il nostro biglietto da visita per gli ospiti. È il profumo del benvenuto, quello che ci abbraccia quando apriamo la porta d’ingresso; in questo ambiente, dunque, è ideale un profumo che rappresenti il proprietario. 


La scelta di fragranze ideali per la zona ingresso è molto ampia: si va dal limone, all’arancia, al cedro, al bergamotto ed al pompelmo per chi ama i profumi fruttati ed allegri; oppure si può scegliere tra fico e neroli per chi ama i profumi più dolci, o ancora tra geranio e mimosa per chi ama le essenze floreali. Chi vuole dare un tocco brioso e frizzante può optare tra essenze quali brezza marina o fresco bosco.  Tuttavia, qualora avessimo degli ospiti in visita non deve risultare troppo forte, altrimenti potrebbe generare, negli altri, un senso di disagio.



ZONA SOGGIORNO


Immagine


Questa zona è la zona dedicata alla socializzazione tra familiari ed amici, ma anche una zona dedicata al relax. Il profumo ideale per il soggiorno è una fragranza che trasmetta emozioni positive, energia e che decori l’ambiente senza essere troppo invadente.


Le fragranze per il soggiorno vanno dalle sfumature orientaleggianti e legnose agli agrumi. Spazio, dunque, a: ylang ylang, patchouli, ambra, arancia e cannella, uva fragola, vaniglia, melograno, mirto e timo



ZONA CUCINA


Immagine


È uno degli spazi più attivi e vissuti di casa e che ogni giorno si riempie dei profumi del cibo. Lo scopo di una fragranza da inserire in cucina è quindi quella di purificare l’aria ed eliminare gli odori. I profumi più indicati hanno note forti e rinfrescanti. I più indicati sono: limone, lime, pepe nero, liquirizia, menta, eucalipto (ottimi anche in caso di raffreddore) e pino silvestre.



ZONA BAGNO


Immagine


Il bagno, la zona dedicata al relax per eccellenza. Una bella doccia rinfrescante o un bagno prolungato in vasca possono diventare un vero e proprio momento di purificazione interiore e di accrescimento del nostro benessere fisico. Per ottenere una piccola zona SPA domestica sono consigliate le fragranze che diano un’immediata sensazione di leggerezza come: muschio bianco, puro lino, talco, limone, lime e fragranze marine.



ZONA LETTO


Immagine


In camera da letto, luogo per eccellenza del riposo e dei sogni, il profumo deve accrescere la sensazione di comfort, per cui sono indicate fragranze che coccolano, che richiamano il profumo del bucato pulito e della spensieratezza dell’infanzia. La scelta è ampia e accontenta tutti i gusti: lavanda, mix di frutti di bosco, camomilla, puro lino, talco, muschio bianco e rosa.



ZONA STUDIO


Immagine


Per chi lavora in casa, l’olio essenziale di neroli (ovvero l’arancia amara) dà determinazione e focus. Per affrontare gli impegni con positività e consigliata la fragranza di gelsomino che aiuta ad infondere benessere e ottimismo. Anche l’eucalipto, la menta e il pino silvestre sono ideali per lo studio di casa, in quanto stimolano la concentrazione.



Immagine


 E ora date spazio alla vostra immaginazione e create il vostro personale percorso olfattivo!

Per maggiori informazioni
CONTATTACI